IL CASTELLO DEI FIORI

Matrimoni ed eventi in una cornice di splendide fioriture

I fiori sono la nota dominante che colpisce i visitatori arrivando alla Rocca. Sono ovunque, dentro e fuori al castello, masse di corolle colorate cornice ideale per le foto di matrimoni ed eventi. I giardini producono una grande quantità di fiori da taglio che i Fiorai della Rocca usano in composizioni spettacolari nei salotti del primo piano e negli addobbi per gli eventi.

Il giardino del castello

Il giardino della Rocca, delimitato da mura merlate, è stato restaurato 25 anni fa mantenendo l’originale impianto all’italiana: 6 grandi aiuole cinte da siepi di bosso. Al centro una vasca ovale con pesci rossi e piante acquatiche, ai lati due antiche panchine in pietra con teste di leoni sormontate da archi di rose e clematidi. In primavera fioriture spontanee di violette, primule, ciclamini, anemoni, iris punteggiano i prati e le scarpate intorno al castello. Nel giardino a una prima fioritura di tulipani, narcisi e giacinti segue una profusione di rose antiche nei toni del bianco e del rosa, che ricopre le antiche mura con festoni dai delicati colori. Strettamente intrecciate alle rose salgono sui muri anche le clematidi azzurre e viola scuro. Nelle aiole con le rose troviamo anche cespugli da fiore, alti delphinium celesti e blu, peonie arboree ed erbacee. In estate e fino a novembre si susseguono le fioriture di ortensie, dalie e alti anemoni giapponesi dalle aeree corolle.

Il giardino del frutteto

Un nuovo giardino e’ stato creato 15 anni fa nel vecchio frutteto terrazzato, lasciato a lungo in abbandono. Una scalinata ricostruita con traversine di legno, porta dal parcheggio al castello fra mille profumate corolle di fiorinei toni del giallo. rose e clematidi rivestono le vecchie piante e tutto intorno, sui gradoni, arbusti, bulbose, nuovi alberi da frutto e meli da fiore. La parte in fondo, pianeggiante, e’ diventata un roseto per la produzione di rose da taglio e piante perenni usate per gli addobbi. Il giardino della Canonica, situato sotto la chiesa, ospita una collezione di dalie ordinate per colore, che in estate offrono una lunghissima e sorprendente fioritura in un’esplosione di forme e tonalità diverse. Lungo un viale sottostante che taglia a metà la collina è stato appena piantato un nuovo giardino di fiori bianchi, che raccorda fra di loro le varie zone del giardino permettendo una piacevole passeggiata fra i fiori.

La fattoria e i suoi abitanti

Oltre a produrre tanti fiori per gli addobbi, la fattoria del castello ha molti simpatici abitanti: grandi vacche bianche di razza marchigiana che pascolano con i loro vitelli nei recinti della tenuta, una piccola colonia di galline, due papere, quattro cani da pastore bianchi, un gatto grigio e per finire due asinelli. Il giardino della fattoria è una grande riserva di fiori: file e file di rose divise per colore forniscono colorati boccioli per tutta l’estate, mentre nell’orto, fra insalate e pomodori, coltiviamo digitali,delphiniums, zinnie, helenium, solidago, achillee, girasoli e tante altre piante perenni, oltre a piante aromatiche e tanti cespugli di verde da usare nelle composizioni.